FEDERAZIONE NATURISTA ITALIANA

Regione: Sicilia
sicilia 001sicilia 002sicilia 004
Spiagge libere frequentate da Naturisti
Spiaggia Fondaco Parrino
Taormina Messina
Un’altra spiaggia che merita di essere nominata è Fondaco Parrino. La spiaggia si trova in provincia di Messina, tra Letojanni e Sant’Alessio, a pochi km dalla splendida Taormina. Per raggiungere la spiaggia bisogna uscire al casello autostradale di Taormina e andare verso il paese di Letojanni, quindi proseguire fino al camping Paradise: da qui è possibile accedere alla spiaggia nudista.
Oppure, se non si vuole pagare l'ingresso al campeggio, si può posteggiare nel parcheggio poco più avanti dell'ingresso del camping e raggiungere la spiaggia passando sotto il tunnel della ferrovia.

Spiaggia di Marianelli- Vendicari
Noto Siracusa
si trova all’interno della riserva naturale di Vendicari, sulla costa ionica della Sicilia sud orientale.
Quattro sono gli accessi alla riserva, uno in zona Eloro, il più a nord, uno in zona Calamosche, uno all’altezza di Torre Svava e rappresenta l’ingresso principale della riserva e infine quello di Cittadella deiMaccheri, sede dell’insediamento bizantino di cui resta un tempietto e la necropoli.
La spiaggia di Marianelli è raggiungibile da due accessi, il primo, più comodo, è dal parcheggio a pagamento della spiaggia di Eloro, si parcheggia la macchina e si prosegue a piedi lungo la spiaggia (a destra guardando il mare), si supera il fiume Tellaro, si supera una scogliera e ci si trova nella seconda spiaggia, quella di Marianelli. Il secondo punto di accesso è dalla statale Noto-Pachino,superato il bivio della Villa Romana del Tellaro, si prende la prima stradella sulla sinistra con il pannello verde della Riserva di Vendicari, fino a uno spiazzo che è un parcheggio incustodito davanti alla sede della Forestale. Si prosegue per un tratto a piedi fra i campi fino alla spiaggia.

Spiaggia Capo Gallo
Mondello Palermo
La riserva naturale di Capo Gallo si trova all’interno del circondario di Palermo, il monte Gallo separa i due più importanti e conosciuti golfi di Palermo: il golfo di Mondello e quello di Sferracavallo.
Nella parte centrale della riserva, sotto il monte Gallo, vi è un faro che ne segnala la posizione.
La costa è completamente costituita da formazioni rocciose, le quali rendono difficile, o pressoché impossibile raggiungere il lato opposto della riserva.
Il naturismo è praticato, se si accede dal lato di Mondello, nella porzione di riserva dopo il faro, alla fine del sentiero ed è segnalatacon una scritta su di una formazione rocciosa.
Il naturismo è anche praticato nella parte centrale della riserva entrando dal lato di Sferracavallo.

Spiaggia Casello 41
Foce del Belice Trapani
Questa spiaggia prende il nome dall’ex casello ferroviario che segna il confine tra la zona percorribile in auto e l’inizio del sentiero che porta, dopo pochi minuti di camminata, all’omonima spiaggia.
La spiaggia si trova all’interno della riserva naturale della Foce del Belice. Il litorale è sabbioso ed è costellato da piccole dune che si spostano sotto l’azione dei venti. La riserva è stata costituita per favorire la conservazione e la ricostruzione delle zone dunali, della flora e della fauna tipica degli ambienti sabbiosi.
Pure se storicamente frequenata da naturiti, oggi la possibilità di praticare naturismo rimane ottima solo in bassa stagione, mentre bisogna avere qualche accortezza in più nei periodi di alta stagione e nei giorni festivi.
La spiaggia si raggiunge con estrema facilità: prendendo l’uscita per Castelvetrano seguire le indicazioni prima per Selinunte e dopo per il Paradice Beach Hotel, una volta arrivati davanti il Paradice Beach continuare per circa 1 km, finché troverete, sulla vostra destra, due strade sterrate che si imboccano quasi in contemporanea, prendere quella di destra e dopo un centinaio di metri vi troverete al famoso Casello 41.
Il parcheggio è piccolo e permette la sosta a poche macchine, dopo aver parcheggiato l’auto seguire il sentiero che inizia a destra del casello e si raggiunge la spiaggia dopo pochi minuti.

Spaggia Capo Feto
Mazzara del Vallo Trapani
La spiaggia di Capo Feto prende il nome dall’omonima riserva, si estende per 5 km e dista pochi km in direzione ovest dalla città di Mazzara del Vallo.
La riserva è una delle ultime zone umide sopravvissute in Sicilia, e per questo rappresenta un luogo di interesse comunitario e si estende per 453 ettari.
La spiaggia è delimitata e protetta da un cordone di magnifiche dune ed è una meta storica per la pratica del naturismo.
La spiaggia si raggiunge dall’estremità ovest del lungomare Fata Morgana di Mazzara del Vallo, oltre la zona di Tonnarella, per poi imboccare via Mafalda di Savoia.
Dopo circa 700 metri si trova l’ingresso della riserva, ma non vi è consentito l’entrata con veicoli a motore, quindi bisogna lasciare la macchina e proseguire a piedi in direzione ovest.

Spiaggia Eraclea Minoa
Cattolica Eraclea - Agrigento
Eraclea Minoa prende il nome dall’antica città greca (chiamata appunto Minoa) i cui resti oggi costituiscono uno straordinario sito archeologico, situato all’interno del comune di Cattolica Eraclea.
La porzione di spiaggia frequentata dai naturisti si estende da Capo Bianco alla foce del fiume Platani, la spiaggia fa parte della riserva naturale orientata Foce del Fiume Platani.
Si estende per circa 5 km ed è caratterizzata da sabbia dorata finissima, che si alterna in alcuni punti a piccole distese di ciottoli.
Per raggiungere la spiaggia lasciare la statale 115 (Sciacca-Agrigento) all'uscita "Riserva del fiume Platani", a questo punto basta seguire le indicazioni che portano fino alla riserva.
Una volta lasciata l'auto, percorrere l'intera riserva in direzione est, attraversare la pineta e portarsi sulla spiaggia.

Spiaggia di Torre Salsa
Siculiana Agrigento
Spiaggia all'interno della riserva naturale che prende il nome dell’omonima torre di avvistamento, costruita nella seconda metà del XVI secolo, come punto di avvistamento dai possibili attacchi saraceni.
La costa è costituita quasi esclusivamente da sabbia finissima, in diversi punti della spiaggia si affacciano stupende formazioni rocciose costituite da marna bianca.
La riserva è gestita da l wwf che si occupa, oltre alla salvaguardia della riserva, alla gestione dei numerosi studi scientifici sulla flora e sulla fauna del territorio.
La zona frequentata abitualmente dai naturisti è rappresentata dalla seconda metà di spiaggia chiamata Funcitella.
Per raggiungere la spiaggia bisogna immettersi sulla strada statale Sciacca -Agrigento, all’altezza di Montallegro si trova lo svincolo per Torre Salsa, seguire le indicazioni per Torre Salsa riserva naturale, gli ultimi 2 km di strada sono rappresentati da una strada sterrata che vi porterà ad un ampio parcheggio in terra battuta, quest’ultima parte (chiamata pantano) è percorribile solo nei mesi estivi.

Isole Eolie

Spiaggia Canneto
Isola di Lipari
A Lipari, una zona tradizionalmente frequentata dai naturisti è Canneto, situata sulla costa orientale dell'isola, circa 3 chilometri a nord del paese di Lipari. Si tratta di una bella spiaggia scura di ghiaia mista a sabbia ed in certi tratti ciottolosa, chiusa in una baia molto suggestiva e bagnata da un bel mare turchese e limpido. Il litorale è molto lungo e non molto ampio.

Isola di Pantelleria

Il naturismo viene praticato in molte calette, ma le zone di maggiore concentrazione naturista si trovano lungo la costa nord-est dell’isola.
Tra le principali calette frequentate dai naturisti troviamo Punta Gattara, Laghetto delle Ordine, Scarpetta di Cenerentola, Cala Cottone, Punta Guardia Vecchia, Punta Gadir. Un altro posto ad esclusiva frequentazione naturista si trova dietro il famoso Arco dell’Elefante, nella zona sud troviamo la scogliera di Martingana, mentre sulla costa ovest l’unico posto segnalato per la pratica naturista è Vela, presso Scauri. Molto importante da sottolineare è la possibilità di praticare naturismo tutto l’anno grazie alle numerose sorgenti di origine vulcanica presentinell’isola.

 

Spiaggia Fondaco Parrino
Taormina Messina
Un’altra spiaggia che merita di essere nominata è Fondaco Parrino.
La spiaggia si trova in provincia di Messina, tra Letojanni e Sant’Alessio, a pochi km dalla

splendida Taormina.
Per raggiungere la spiaggiambisogna uscire al casello autostradale di Taormina e andare verso il

paese di Letojanni, quindi proseguire fino al camping Paradise: da qui è possibile accedere alla

spiaggia nudista.
Oppure, se non si vuole pagare l'ingresso al campeggio, si può posteggiare nel parcheggio poco più

avanti dell'ingresso del camping e raggiungere la spiaggia passando sotto il tunnel della ferrovia.
La spiaggia di Marianelli- Vendicari
Noto Siracusa
si trova all’interno della riserva naturale di Vendicari, sulla costa ionica della Sicilia sud

orientale.
Quattro sono gli accessi alla riserva, uno in zona Eloro, il più a nord, uno in zona
Calamosche, uno all’altezza di Torre Svava e rappresenta l’ingresso principale della riserva e

infine quello di Cittadella deiMaccheri, sede dell’insediamento bizantino di cui resta un tempietto

e la necropoli. La spiaggia di Marianelli è raggiungibile da due accessi, il primo, più comodo, è

dal parcheggio a pagamento della spiaggia di Eloro, si parcheggia la macchina e si prosegue a
piedi lungo la spiaggia (a destra guardando il mare), si supera il fiume Tellaro, si supera una

scogliera e ci si trova nella seconda spiaggia, quella di Marianelli. Il secondo punto di accesso è

dalla statale Noto-Pachino,superato il bivio della Villa Romana del Tellaro, si prende la prima

stradella sulla sinistra con il pannello verde della Riserva di Vendicari, fino a uno spiazzo che è

un parcheggio incustodito davanti alla sede della Forestale. Si prosegue per un tratto a piedi fra i
campi fino alla spiaggia.
Spiaggia Capo Gallo
Mondello Palermo
La riserva naturale di Capo Gallo si trova all’interno del circondario di Palermo,
Il monte Gallo separa i due più importanti e conosciuti golfi di Palermo: il golfo di Mondello e

quello di Sferracavallo.
Nella parte centrale della riserva, sotto il monte Gallo, vi è un faro che ne segnala la posizione.

La costa è completamente costituita da formazioni rocciose, le quali rendono difficile, o pressoché

impossibile raggiungere il lato opposto della riserva.
Il naturismo è praticato, se si accede dal lato di Mondello, nella porzione di riserva dopo il faro,

alla fine del sentiero ed è segnalatacon una scritta su di una formazione rocciosa.
Il naturismo è anche praticato nella parte centrale della riserva entrando dal lato di

Sferracavallo.
La costa presente nella zona dove si pratica il naturismo è quella che risente maggiormente della

presenza del monte Gallo, addirittura nei mesi invernali il monte riesc e a coprire i raggi del sole

anche nelle ore centrali, lasciando la zona completamente all’ombra per diversi mesi.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link accetta